Affrancazione

Un Problema per 200.000 Famiglie a Roma

Sei Proprietario o in Affitto di un Immobile in Diritto di Superficie?

Le  Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18135/2015 hanno  affermato in modo chiaro ed ineludibile che il vincolo del “prezzo massimo di cessione“ degli immobili costruiti in regime di edilizia agevolata vale non solo per il primo trasferimento (dal costruttore al proprietario) ma anche per tutti i trasferimenti successivi.

Unico modo per evitare l’applicazione del prezzo massimo di cessione è rappresentato dalla possibilità di rimuoverlo, con il procedimento amministrativo previsto dall’art. 31 della L. 448/98, al comma 49 bis, mediante il pagamento di un “indennizzo” al concedente. Ciò in ogni caso trascorsi 5 anni dal primo acquisto.

Come si rimuovono i vincoli “relativi al prezzo massimo di cessione (nonché del canone massimo di locazione) contenuti in una convenzione P.E.E.P. ?

Sono necessari tre presupposti:

1) che siano decorsi almeno 5 anni dal primo trasferimento;

2) vi sia la richiesta del singolo proprietario;

3) la determinazione della percentuale del corrispettivo sia calcolata in base a parametri legali da parte del Comune”.

Guarda il Nostro Video

Ma oggi, nel Comune di Roma, il "corrispettivo" è molto alto

Quali sono le conseguenze per il mercato Immobiliare di Roma?

Per le compravendite future: 

Tutti i professionisti del settore, dai Notai, agli Agenti Immobiliari fino agli odierni proprietari dovranno essere consapevoli della questione per il futuro, al fine di evitare di trovarsi nella spiacevole situazione che ha dato luogo alla sentenza di cui discutiamo (Sentenza 18135/2015).

Gli acquirenti degli immobili - sulla base di una nuova norma inserita nella legge finanziaria a Dicembre 2018 - potranno domandare al venditore che ha ceduto l'immobile ad un prezzo superiore al Prezzo Massimo di Cessione, di provvedere al pagamento degli oneri previsti per liberare l'immobile (Affrancazione) così da poterne disporre liberamente a prezzo di mercato.

Cosa fa Asso Consum Lazio per Tutelare i Miei Interessi?

INFORMAZIONE
d75821b3625d16f95dfd8ebff761922d (1).png
a1b09fe8b7f04378a9fe076748ad4a6a.png
Repliche
STUDIO

Ciao, ho acquistato un immobile con diritto di Superficie nel 2010, lo ho pagato € 300.00,00 ma ora scopro che avrei dovuto pagarlo la metà... Cosa Posso Fare???

Tutela i Tuoi Diritti

Ciao, ho affittato un immobile con diritto di Superficie, pago il prezzo di mercato, ma ora scopro che avrei dovuto pagarlo molto meno...

Cosa Posso Fare???

Tutela i Tuoi Diritti

Ciao, abbiamo venduto un immobile con diritto di Superficie, al prezzo di mercato. Non sapevamo che esisteva un prezzo massimo di Cessione e nessuno ci ha detto nulla.

Ora rischiamo che ci chiedano indietro dei soldi....

Cosa Posso Fare???

Tutela il Tuo Patrimonio
I nostri Professionisti al Tuo Fianco

La nostra linea è semplice e chiara

Il Compratore è un Consumatore ,

Ma anche il Venditore è un Consumatore!

Entrambi hanno diritto di essere assistiti.

Ma la "parte debole" è certamente il Compratore che ha acquistato un bene per un valore superiore a quello reale.

Ma entrambi erano in "buona fede".

I professionisti che li hanno assistiti NON gli hanno rappresentato l'esatta situazione.

Non lo ha fatto l'agenzia immobiliare, non lo ha fatto il Notaio che ha rogitato l'atto, non lo ha fatto la Banca che ha erogato il mutuo, non lo ha fatto il Comune di Roma che spesso ha fornito ai cittadini informazioni, anche scritte, fuorvianti!

Certo.

La Responsabilità è di tutti questi soggetti.

Non Vogliamo una "Guerra tra Poveri Consumatori"

Tuttavia,

Come possiamo NON Tutelare un acquirente che ha pagato un importo molto più alto del dovuto ?

Come possiamo non rappresentare un suo Diritto?

Come possiamo non evidenziare che tale diritto rischia di essere considerato prescritto trascorsi 10 anni?

Per questo cerchiamo in primo luogo "Un Accordo"

Anche se tale procedura non è obbligatoria,

in primo luogo cerchiamo attraverso la "Mediazione" di trovare un accordo tra le parti.

Quasi il 90% delle pratiche che abbiamo gestito sono riuscite a trovare accordo nella mediazione, permettendo così un risparmio dei costi per tutti.

Cercando di dare soddisfazione all'acquirente esponendo al minimo esborso  il venditore.

A Tutela dei Tuoi Diritti, Sempre